Chiusura estiva uffici

Si comunica che la sede legale ed amministrativa di CAF USAE S.r.l. rimarrà chiusa per ferie estive dal giorno 6 agosto al giorno 24 agosto compresi. Gli uffici riapriranno regolarmente lunedì 27 agosto.

In concomitanza con la chiusura estiva verrà sospeso il servizio di help desk telefonico.

Con l’occasione, auguriamo a tutti buone ferie.

L’Agenzia delle Entrate approva modelli e istruzioni del Mod. 730/2018

Con Provvedimento del 15 gennaio 2018 l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il Mod. 730/2018 e le relative istruzioni alla compilazione.
Tra le novità intervenute quest’anno si segnalano le seguenti:

  • nuovo termine del 23 luglio per l’invio della dichiarazione (termine valido sia per l’invio in autonomia che mediante CAF o intermediari);
  • introduzione delle nuove percentuali di detrazione per determinati interventi antisismici, di riduzione del rischio sismico e di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali;
  • aumento da 564 a 717 euro del limite agevolabile per le spese d’istruzione sostenute per frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria;
  • aggiornamenti al quadro B, al quadro D ed al quadro F per recepire le novità delle cd. “locazioni brevi” (immobili ad uso abitativo, situati in Italia, con contratti di locazione fino a 30 giorni, stipulati da “privati”).

Approvata la CU 2018

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento prot. 10729/2018 del 15 gennaio 2018, ha approvato la Certificazione Unica “CU 2018”, relativa ai compensi percepiti nell’anno 2017 da lavoro dipendente equiparati ed assimilati, dei redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché dei contributi previdenziali ed assistenziali, nonché dei corrispettivi derivanti dai contratti di locazioni brevi. Con stesso provvedimento sono state emanate le relative istruzioni per la compilazione.

Regole di applicazione 2017 per fruizione del Bonus Mobili

In quest giorni l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito al Bonus Mobili, spiegando che la detrazione fiscale del 50% può essere fruita fino ad un tetto massimo di 10.000 euro anche per gli acquisti effettuati quest’anno purché i lavori di ristrutturazione inizino entro il 31 dicembre 2017. L’Agenzia ricorda poi che l’acquisto di mobili può avvenire anche prima di sostenere quelle per i lavori, purché questi siano già stati avviati. Ovvero è possibile che le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici siano sostenute anche prima di quelle per la ristrutturazione dell’immobile, a condizione però che i lavori edilizi siano stati già avviati. Quindi la data di inizio lavori deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici, ma non è necessario che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’abitazione.

Aggiornati modello e istruzioni DSU per l’ottenimento ISEE

Emanato il Decreto Interministeriale n. 138/2017 di concerto tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Ministero dell’Economia e Finanze che apporta modifiche rilevanti al modello della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) e, di conseguenza, alle relative istruzioni per la compilazione.

La DSU raccoglie le informazioni relative alla situazione reddituale e patrimoniale del nucleo famigliare del richiedente. Ricordiamo che la riforma dell’ISEE del 2015 ha comportato l’utilizzo di diversi modelli di DSU da utilizzare a seconda della prestazione che si intende richiedere. Oltre al modulo base (DSU mini) che serve per la maggior parte delle prestazioni, gli altri vanno compilati esclusivamente per specifiche tipologie di prestazioni. L’ISEE viene poi calcolato dall’INPS utilizzando non solo le informazioni auto-dichiarate, sulle quali verranno effettuati controlli sistematici, ma anche quelle risultanti dall’Anagrafe Tributaria, dai propri archivi e da quelli dell’Agenzia delle Entrate. L’Istituto rilascia l’attestazione dell’ISEE entro il decimo giorno lavorativo successivo alla presentazione della DSU.

Le novità del decreto interministeriale n.138/2017 riguardano l’equiparazione delle unioni civili al matrimonio ed eventuali variazioni della situazione lavorativa di un componente del nucleo familiare, tale da averne modificato la situazione reddituale complessiva. In caso di variazione della situazione lavorativa nei 18 mesi precedenti per uno o più componenti il nucleo, va richiesto l’ISEE Corrente che vada ad aggiornare i dati reddituali di una DSU già presentata. Per calcolare i 18 mesi bisogna prendere a riferimento, come termine iniziale, il 1° giorno del mese di gennaio dell’anno di presentazione della DSU ordinaria.